• banner_03.jpg
  • banner_07.jpg
  • banner_04.jpg
  • banner_08.jpg
  • banner_09.jpg
  • banner_05.jpg
  • banner_11.jpg
  • banner_10.jpg
  • banner_01.jpg
  • banner_06.jpg
  • banner_02.jpg
  • banner_12.jpg
 

Il 15 febbraio è la XI giornata mondiale contro il cancro infantile

Oggi, venerdì 15 febbraio, è l'undicesima giornata mondiale contro il cancro infantile, promossa in 85 paesi nel mondo dalla Confederazione Internazionale delle Organizzazioni di Genitori di Bambini malati di Cancro – ICCCPO, International Confederation of Childhood Cancer Parent Organizations. L’obiettivo di questa edizione è di catalizzare l’attenzione dell’opinione pubblica, delle istituzioni, dei pediatri e delle famiglie sulla basilare importanza di una diagnosi tempestiva.

Ogni anno, in Italia, sono tra i 1500 e i 2000 i bambini e i ragazzi sotto i 16 anni che ricevono una diagnosi di tumore pediatrico. Sebbene sia un evento raro, i tumori rimangono la prima causa di mortalità da malattia nei bambini. Ma le famiglie devono sapere che in sette casi su dieci dai tumori infantili si può guarire. Con percentuali che arrivano all'80-90% nel caso di leucemie e linfomi.

La giornata di oggi è un modo per dare dignità e attenzione ai bambini malati e alle loro famiglie, ma anche alle associazioni e ai volontari impegnati nella lotta ai tumori infantili e agli operatori sanitari (medici, infermieri, radioterapisti) attivi nei 54 reparti di Oncologia pediatrica di tutta Italia.

In occasione dell'XI giornata mondiale contro i tumori infantili, la Fiagop (associazione nazionale che federa tutte le associazioni di volontariato attive sui vari territori) ha organizzato il lancio di 15.000 palloncini bianchi fuori dalle scuole primarie e secondarie di Bari, Bologna, Busto Arsizio, Cagliari, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Lecce, Messina, Monza, Napoli, Osoppo (UD), Palermo, Pisa, Roma, S. Giovanni Rotondo.

“Si tratta di una manifestazione importante perché unisce tutte le persone coinvolte nella terapia contro i tumori pediatrici”, afferma il prof. Riccardo Riccardi, primario della Divisione di Oncologia pediatrica del Policlinico Gemelli, che parteciperà alla XI Giornata Mondiale contro il cancro infantile, presenziando a una manifestazione a tema organizzata in Campidoglio. Durante la manifestazione il prof. Riccardi spiegherà ai bambini con parole semplici quali sono i progressi della medicina, in particolare accennerà allo sviluppo dei nuovi farmaci in oncologia pediatrica, importanti per migliorare la percentuale di guarigione.

Nella giornata di sabato 16 febbraio, invece, l'Aieop (Associazione Italiana Ematologia Oncologia Pediatrica) ha organizzato a Napoli, presso il Palacongressi Oltremare, la manifestazione “Dal cancro infantile si può guarire, non perdiamo tempo”. In mattinata, si svolgerà il convegno medico dal titolo "Precocità della diagnosi in oncologia pediatrica". Nel pomeriggio, ci sarà invece un incontro tra tutte le associazioni federate alla Fiagop.